https://www.cmuse.org/famous-bluegrass-music/

Come fare uscire il genere dagli Usa senza comprometterlo

Forse non è molto diffusa da noi, in Italia, e questo è davvero un peccato. Ma stiamo notando ampi segnali di apertura nei suoi confronti e, con questo sito, speriamo di riuscire a diffonderla ancora di più. Stiamo parlando della musica Bluegrass. Si tratta, a tutti gli effetti, di una branca della musica country capace d far confluire nelle sue sonorità influenze tradizionali delle musiche irlandesi, scozzesi e inglesi. Eppure si tratta di un genere molto diffuso negli Stati Uniti. Gli strumenti a corda come chitarra, violino, banjo e contrabbasso sono alla sua base, ma batteria e armonica a bocca si trovano non di rado. Sono sempre di più i gruppi che, anche in Italia, stanno riproponendo questo genere molto coinvolgente e armonico.

Come dicevano il nostro intento è quello di farla uscire sempre più dai suoi confini, che sono quelli americani. E tutto può servire a farla conoscere, anche stampare online su Stampaprint gadget di gruppi che la propongono, oltre che ovviamente incentivare i live dei gruppi di Bluegrass che pure in Italia non mancano. Ma non si può parlare della musica Bluegrass senza parlare del Country, quasi fosse un genitore scomodo quale invece non è perché i due generi sono complementari e tutt’altro che in contrasto, come avremo modo di scoprire consultando i nostri articoli di approfondimento presenti sul blog.

https://www.music-bazaar.com/spanish-music/album/439871/Bluegrass/

Senza la combinazione armonica generata da un determinato gruppo di strumenti musicali, non potremmo neppure parlare di Bluegrass. Il bluegrass tradizionale, infatti, si basa sull’utilizzo di vari strumenti a corda, principalmente non potrebbe essere tale senza la chitarra acustica, il banjo a cinque corde, il mandolino, il violino e il contrabbasso. A questi se ne possono aggiungere altri, come la batteria e la armonica a bocca, senza dimenticare la parte vocale.

Il Banjo

Il mandolino

Influenze Gospel